Fabio Dott. Romano
Via Napoli 90 · 76123 Andria BT
Telefono e fax: 0883 882744


Email: segreteria.studioromano@gmail.com Email: fabio.studioromano@gmail.com

Notizie

DECRETO CRESCITA: LE NOVITA’ IN PILLOLE

  • 10 Lug, 2019
  • Fabio Romano
  • 0 Comments

Il Decreto Crescita (D.L. 30 aprile 2019, n.34), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 30 aprile 2019, n.100, dopo un lungo e travagliato iter è stato convertito in legge (legge n.58/2019).

Vediamo in estrema sintesi alcune fra le principali novità apportate dal Decreto:

SUPERAMMORTAMENTO

Si riapre la possibilità, già riconosciuta negli anni precedenti, di una maggiorazione del 30% dell’ammortamento relativo ad investimenti in beni materiali nuovi, esclusi i veicoli e gli altri mezzi di trasporto.

Il superammortamento si rivolge ad imprese e lavoratori autonomi e spetta per gli investimenti effettuati nel periodo compreso fra il 1 aprile 2019 e il 31 dicembre 2019.

MINI IRES SUGLI UTILI REINVESTITI

E’ stata prevista una nuova versione dell’agevolazione IRES per gli utili reinvestiti.

L’agevolazione prevista, che evidentemente incentiva la capitalizzazione delle imprese, consiste in una riduzione dell’aliquota IRES (attualmente pari al 24%) sul reddito di impresa fino a concorrenza dell’importo corrispondente agli utili di esercizio accantonati a riserve diverse da quelle di utili non disponibili, nei limiti dell’incremento di patrimonio netto.

IMU SUGLI IMMOBILI STRUMENTALI

Viene modificata la percentuale di deducibilità dalle imposte sui redditi dell’IMU relativa agli immobili strumentali delle imprese.

In particolare, la percentuale è fissata:

– a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2021 nella misura del 70%;

– per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2018 nella misura del 50%;

– per il periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019 e al 31 dicembre 2020 nella misura del 60%.

AGEVOLAZIONI TRASFERIMENTI IMMOBILIARI

Sino al 31 dicembre 2021, per i trasferimenti di interi fabbricati, a favore di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che, entro i successivi dieci anni, provvedano alla demolizione e ricostruzione degli stessi, conformemente alla normativa antisismica e con il conseguimento della classe energetica A o B, anche con variazione volumetrica rispetto al fabbricato preesistente ove consentita dalle vigenti norme urbanistiche, nonché all’alienazione degli stessi, si applicano l’imposta di registro e le imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di euro 200 ciascuna.

SISMABONUS E ECOBONUS

Con l’obiettivo di incentivare la realizzazione di interventi per l’efficienza energetica e per la prevenzione del rischio sismico, è prevista la possibilità per il soggetto che sostiene le spese per gli interventi di ricevere un contributo, anticipato dal fornitore che ha effettuato l’intervento, sotto forma di sconto sul corrispettivo spettante.

CREDITO DI IMPOSTA PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE

Con lo scopo di incentivare l’internazionalizzazione delle imprese italiane, alle imprese esistenti alla data del 1° gennaio 2019 viene riconosciuto, per il periodo d’imposta 2019, un credito d’imposta nella misura del 30% delle spese di partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali di settore fino ad un massimo di 60.000 euro e comunque nel rispetto delle regole de minimis.

Il bonus spetta relativamente alle spese per l’affitto degli spazi espositivi, per l’allestimento dei medesimi spazi, per le attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione, connesse alla partecipazione.

BONUS AGGREGAZIONI DI IMPRESE

Dal 1 maggio 2019 sino al 31 dicembre 2022 ai soggetti IRES risultanti da aggregazioni aziendali quali fusioni o scissioni, ovvero da operazioni di conferimento d’azienda, viene riconosciuto ai fini fiscali il valore di avviamento e quello attribuito ai beni strumentali materiali e immateriali, per un ammontare complessivo non eccedente l’importo di 5 milioni di euro.

ROTTAMAZIONE ENTRATE ENTI LOCALI

Con riferimento alle entrate, anche tributarie, delle Regioni, delle Province, delle città metropolitane e dei Comuni, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale, notificati, negli anni dal 2000 al 2017, dagli enti stessi e dai concessionari privati della riscossione, i medesimi enti territoriali possono stabilire, con propri atti, l’esclusione delle sanzioni relative alle predette entrate.

RIAPERTURA ROTTAMAZIONE CARTELLE

Si riaprono al 31 luglio 2019 i termini per aderire:

– alla rottamazione ter delle cartelle esattoriali, ovvero la definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione tra il 1° gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2017;

– al saldo e stralcio dei debiti fiscali e contributivi delle persone fisiche in difficoltà economica, affidati agli agenti della riscossione tra il 1° gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2017.

MAGGIOR TEMPO PER L’INVIO DELLA FATTURA ELETTRONICA

Dal 1° luglio 2019, è possibile inviare al Sistema di Interscambio la fattura elettronica immediata entro i 12 giorni successivi rispetto al momento di effettuazione dell’operazione in luogo dei 10 giorni precedentemente previsti.

TASSAZIONE CANONI NON PERCEPITI

Per i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo stipulati a decorrere dal 1° gennaio 2020 il contribuente potrà usufruire della detassazione dei canoni non percepiti senza dover attendere la conclusione del procedimento di convalida di sfratto, ma provandone la mancata corresponsione in un momento antecedente, ovvero mediante l’ingiunzione di pagamento o l’intimazione di sfratto per morosità.

Share This Story

Categories