Fabio Dott. Romano
Via Napoli 90 · 76123 Andria BT
Telefono e fax: 0883 882744


Email: segreteria.studioromano@gmail.com Email: fabio.studioromano@gmail.com

Notizie

IL SISTEMA TS SI ESTENDE AGLI PSICOLOGI

  • 21 Ott, 2016
  • Fabio Romano
  • 0 Comments

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha firmato in data 1° settembre il decreto con il quale è stata ampliata la platea dei soggetti obbligati alla comunicazione dei dati al “Sistema Tessera Sanitaria”, necessari al fine di portare a completamento il progetto “730 e Unico PF precompilati”.
Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 settembre scorso.

Il progetto del 730 precompilato consiste nel fornire al contribuente la propria dichiarazione già completa di tutti i dati.

Affinchè in tali dichiarazioni vi siano gli oneri detraibili, quali ad esempio le prestazioni svolte dagli psicologi, il legislatore ha gravato i professionisti di un nuovo adempimento: comunicare tutti i dati necessari relativamente alle prestazioni effettuate, utilizzando un apposito sistema (c.d. sistema Tessera Sanitaria).

Ora, con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Decreto Ministeriale firmato in data 1° settembre, sono obbligati alla trasmissione dei dati, oltre ai medici ed agli odontoiatri, anche:
1.         gli iscritti agli Albi professionali degli psicologi;
2.         gli iscritti agli Albi professionali degli infermieri;
3.         gli iscritti agli Albi professionali delle ostetriche/i;
4.         gli iscritti agli Albi professionali dei tecnici sanitari di radiologia medica;
5.         gli esercenti l’arte sanitaria ausiliaria di ottico, che hanno effettuato la comunicazione al Ministero della Salute, di cui agli artt. 11 comma 7 e 13 del Dlgs. N. 46/97;
6.         gli esercizi commerciali che svolgono l’attività di vendita al pubblico di farmaci.
Il nuovo obbligo di comunicazione riguarderà i dati relativi alle spese sanitarie o veterinarie sostenute dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, in modo tale che i dati trasmessi possano essere utilizzati già a partire dai modelli precompilati 730/2017 e Unico PF 2017.
 

COSA DEVONO FARE GLI PSICOLOGI?

Il primo passo da fare è richiedere l’accreditamento al Sistema Tessera Sanitaria.

Entro il 31/10/2016 gli psicologi devono registrarsi sull’Area di registrazione del portale (qui) che prevede l’inserimento dei seguenti dati identificativi:

  • numero di partita Iva;
  • codice fiscale;
  • numero della tessera sanitaria;
  • scadenza della tessera sanitaria;
  • indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC); 

e dei seguenti dati relativi all’iscrizione all’Albo:

  • regione Albo;
  • numero di iscrizione all’Albo;
  • data di iscrizione all’Albo;
  • eventuale data di fine (per chi sia stato cancellato nel corso del 2016).

E’ possibile consultare una guida alla registrazione sul portale cliccando qui.

Dopo aver verificato i dati, saranno attribuire le credenziali di accesso al sistema inviandole per Posta Elettronica Certificata allo psicologo.

 

QUALI DATI INVIARE E QUANDO?

L’obbligo riguarda i dati dei documenti di spesa (fatture/ricevute) rilevanti per la detrazione delle spese sanitarie del cittadino. In particolare, vanno inviate tutte le fatture relative a prestazioni sanitarie rilasciate a persone fisiche.

La trasmissione dei dati di spesa sanitaria deve essere effettuata entro e non oltre il mese di gennaio dell’anno successivo a quello della spesa effettuata dal cittadino.  Quindi per i dati relativi al 2016, la trasmissione telematica deve essere effettuata entro il 31/01/2017.

 

COME INVIARE I DATI?

Collegandosi al sito www.sistemats.it, utilizzando le credenziali di accesso precedentemente richieste. Sarà possibile trasmettere i dati attraverso tre canali:

  1. data entry di ogni singola spesa sul sito www.sistemats.it tramite l’applicazione web messa a disposizione dell’utente;
  2. invio di ogni singola spesa con web service;
  3. invio di un singolo file contenente tutte le spese con web service.

Il sistema, all’atto della ricezione dei dati, rilascia un protocollo univoco che attesta la ricezione del file. Successivamente, il sistema mette a disposizione dell’utente una apposita ricevuta per attestare la corretta trasmissione dei documenti.

 

PRIVACY

Il Dm del 16 settembre 2016 prevede alcune importanti garanzie a tutela del diritto alla riservatezza del paziente.

Il decreto consente infatti al paziente o di precludere all’Agenzia delle Entrate la possibilità di acquisire dal Sistema TS i dati inviati dal professionista  o di manifestare la propria opposizione all’invio dei dati al momento del rilascio della fattura da parte del professionista.

Il paziente potrà pertanto far presente oralmente, direttamente al professionista, che non intende che i dati delle spese sanitarie che lo riguardano siano inviati al Sistema Tessera Sanitaria (articolo 4 comma 2 Dm 16 settembre 2016). 

Acquisita la richiesta del paziente, lo psicologo dovrà emettere fattura con l’espressa annotazione indicante l’opposizione, ad esempio:

Il paziente si oppone alla trasmissione al Sistema TS ai sensi dell’art. 3 del DM 31/07/2015 e dell’art. 4 del DM 16/09/2016.

Il professionista sarà dunque sollevato dall’obbligo di invio.

 

Sanzioni

In caso di mancata applicazione dell’obbligo, l’articolo 23 del Dlgs 158/2015 prevede una sanzione di 100 euro per ogni comunicazione, con un tetto massimo di 50mila euro. In caso di errori, la sanzione non si applica se la trasmissione è effettuata entro 5 giorni dalla scadenza o, in caso di segnalazione da parte dell’Agenzia dell’Entrate, entro i 5 successivi alla segnalazione. Entro 60 giorni dalla scadenza, sanzione ridotta a un terzo con un massimo a 20mila euro.

Share This Story

Categories