Fabio Dott. Romano
Via Napoli 90 · 76123 Andria BT
Telefono e fax: 0883 882744


Email: segreteria.studioromano@gmail.com Email: fabio.studioromano@gmail.com

Notizie

SUPER E IPER AMMORTAMENTO

  • 15 Mar, 2017
  • Fabio Romano
  • 0 Comments

Con l’approvazione della legge di Bilancio 2017 è stata prorogata la possibilità per le imprese di poter accedere al cosiddetto super ammortamento.

Attraverso tale misura, già in vigore nel 2016, le imprese potranno continuare a maggiorare del 40% il costo fiscalmente riconosciuto dei beni strumentali nuovi acquistati nel 2017. A differenza della precedente versione, però, il nuovo super ammortamento non contempla fra i beni strumentali le auto aziendali, a meno che queste siano utilizzate esclusivamente per l’attività di impresa.

La stessa legge ha inoltre introdotto un potenziamento del meccanismo agevolativo, dando vita al cosiddetto iper ammortamento.

Grazie a tale nuova misura per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi, inclusi nell’allegato A della legge stessa, ossia i beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave industria 4.0, il costo di acquisto potrà essere maggiorato del 150%.

Ciò significa che le spese inerenti il settore dell’industria 4.0, ovvero, i settori altamente innovativi, saranno ammortizzabili negli anni per un importo pari al 250% del loro valore.

La differenza tra superammortamento e iperammortamento sostanzialmente, sta nel fatto che con il primo, le spese per l’innovazione sono ammortizzabili non solo per il loro valore, ma per un valore più alto, maggiorato di un 40%, per cui al 140% del totale acquistato. Ne consegue che se un’impresa acquista un bene strumentale agevolabile con il super ammortamento 140%, pari a 1000 euro, diventa ammortizzabile per un valore di 1400 euro, ottenendo così un consistente vantaggio fiscale.

Con l’iperammortamento, invece, il bonus è pari a 250% del valore del bene acquistato, se l’impresa opera nel cd. settore dell’industria 4.0, ovvero, settori altamente innovativi. Ne consegue quindi, che se un bene costa 1000 euro, può essere ammortizzato per un valore pari a 2.500 euro.

In conclusione queste importanti misure costituiscono senza dubbio degli ottimi incentivi per favorire gli investimenti delle imprese, le quali potranno approfittarne per acquisire maggiore competitività ed efficienza.

Share This Story

Categories

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *